transparent

Via la macchia!

Lo sapevate che si possono far sparire le macchie d’acqua dal legno strofinandole con il dentifricio? I nostri architetti d’interni hanno in serbo per voi altri utili consigli per rimuovere le macchie da mobili e pavimenti.

Addio alle macchie quotidiane: 
rossetto, penna biro, latte o cacao nella maggior parte dei casi possono essere rimossi dai tessuti con una soluzione tiepida di shampoo e acqua.

Sciacquare abbondantemente: 
dopo l’utilizzo gli smacchiatori vanno accuratamente rimossi dal tessuto.

Macchie ostinate: 
grasso, burro, cera per pavimenti, tinte e vernici si devono trattare con solventi come benzina per smacchiare, alcol o smacchiatori reperibili in commercio. Far indurire la gomma da masticare con spray refrigerante o un elemento refrigerante e grattarla via con cautela.

Rimuovere la cera senza fare danni: 
la cera delle candele si rimuove facilmente con un vecchio trucco: basta posare un foglio di carta assorbente sulla cera e passarvi sopra con cautela il ferro da stiro oppure frantumare la cera e sollevarla delicatamente. Successivamente trattare la parte con benzina per smacchiare, se necessario.

Macchie di vino rosso sui tappeti: 
pretrattare con detersivo liquido e sciacquare con abbondante acqua minerale.

Trattare correttamente: 
le macchie vanno trattate sempre dall’esterno verso il centro, in modo da non far espandere la macchia. Importante: non strofinare mai la macchia, ma tamponarla e assorbirla con carta crespa.